Skip to main content

VITAMINA B12

Cobalamina

La vitamina B12 o Cobalamina è una vitamina cosiddetta idrosolubile, ovvero non può essere accumulata nell’organismo, ma deve essere regolarmente assunta attraverso l’alimentazione. La vitamina B12 è relativamente poco termolabile, ovvero parzialmente soggetta a decomposizione o alterazione con il calore.

Per essere assorbita dall’organismo e svolgere la sua funzione, richiede la presenza di una proteina chiamata fattore intrinseco, prodotta dalle cellule dello stomaco.

Vitamina B12: a cosa serve e qual è il suo ruolo?

La vitamina B12 o Cianocobalamina serve al nostro organismo per svolgere molte funzioni importanti per la sua salute, ad esempio:

Be-Total B12

gioca un ruolo importante nel processo di divisione delle cellule e nella normale formazione dei globuli rossi

riduce la stanchezza e l’affaticamento

contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso

Be-Total B12

contribuisce al normale metabolismo energetico

test image

Vitamina B12 negli alimenti

La vitamina B12 in natura si trova in diversi alimenti, ma tutti esclusivamente di origine animale. In particolare, il fegato è considerato l’alimento che ne è più ricco, ma quantitativi discreti sono presenti anche nei prodotti della pesca, nel tuorlo d'uovo e nel parmigiano.

test image

Carenza di vitamina B12: le possibili cause

Un ridotto apporto di vitamina B12 può essere causato da una dieta vegetariana molto stretta (o vegana) o da un cattivo meccanismo di assorbimento a livello intestinale.

Le persone che hanno più di 50 anni rappresentano un sottogruppo di popolazione a rischio di carenza di vitamina B12 causata sia da una modifica delle abitudini alimentari, ovvero una riduzione del consumo di carne e derivati animali, sia perchè con l’avanzare dell’età si manifesta una fisiologica progressiva atrofizzazione della mucosa gastrica con conseguente ridotta produzione di Fattore Intrinseco (proteina essenziale per il corretto assorbimento della vitamina B12).

Tuttavia, la carenza di vitamina B12 è molto rara, tra i sintomi ad essa correlata rientrano i disturbi del sistema nervoso e la cosiddetta “anemia perniciosa”, derivante da una difettosa produzione di cellule del sangue. La carenza di vitamina B12 è inoltre da evitare nelle donne in gravidanza, perchè potrebbe comportare conseguenze dannose sul nascituro.

Qual è il fabbisogno giornaliero di vitamina B12?

Il fabbisogno medio giornaliero della vitamina B12 per un adulto, normalmente coperto dalla dieta, è di 2 mg al giorno. Per la donna, in gravidanza e in allattamento, questo fabbisogno aumenta a 2,2 – 2,4 mg al giorno7.

3 curiosità che non conoscevi sulla Vitamina B12:

1

In natura non esistono piante o vegetali che contengono quantità di vitamina B12 in grado di soddisfare il fabbisogno dell’uomo. Per questo chi si alimenta solo con cibi di origine vegetale incorre in una possibile carenza di questa vitamina. Alcune alghe, il lievito di birra, alcuni cibi non lavati e altri di origine orientale come il tempeh (derivato dai semi di soia) e la Kombucha (the cinese), pur essendo vegetali, contengono vitamina B12 ma in porzioni infinitesimali, inutili per il fabbisogno umano, dal momento che non risultano assimilabili dal nostro organismo.

2

Secondo uno studio, l’assunzione di vitamina B12 contribuisce allo sviluppo del quoziente intellettivo e aiuta a proteggere da eventuali malattie degenerative e dalla demenza senile.

3

La vitamina B12 viene definita la “vitamina del buon umore”.

PRODOTTI BE-TOTAL